Il Centro

DSCF1640Il Centro Comunitario “Kay Beniamino” nasce in un quartiere di Lillavois nel cuore di Croix des Bouquets nella capitale Port Au Prince, Haiti.

Un progetto pensato  subito dopo il terremoto  del 2012 che ha distrutto gran parte della citta e che ha ulteriormente peggiorato la situazione di moltissime persone che da sempre vivono ad Haiti in condizioni di estrema poverta.

Mente e cuore del progetto è Padre Beniamino Rossi, un prete della congregazione degli Scalabriniani (Congregazione Missionaria di S. Carlo Borromeo) e presidente dell’ASCS (Agenzia Scalabriniana per la Cooperazione e lo Sviluppo) che immaginava un luogo di aggregazione e d’incontro per le persone del quartiere la maggior parte di loro trasferite da poco nella zona grazie alla costruzione di alcuni villaggi nati dopo il terremoto e finanziate da diverse Ong in collaborazione con la missione Scalabriniana che opera nel paese da circa vent’anni.  Pultroppo Padre Beniamino riuscì a vedere solo le fondamenta della costruzione del Centro perchè durante uno dei suoi ultimi viaggi in Haiti fu colpito da un infarto che lo porto alla morte all’Ospedale dei Cammiliani a Port Au Prince il 21 Novembre 2013. SAMSUNG CAMERA PICTURESA continaure la sua opera a gennaio 2014 sono arrivati dall’Italia due giovani neolaureati Federica Premoli e Simone Rota che con il loro impegno e con la loro grandissima capacità d’adattamento in un luogo tanto bello quanto difficile come quello di Haiti , sono riusciti con l’aiuto di alcuni operatori locali a realizzare e far nascere delle attività che hanno permesso e stanno permettendo di portare avanti il desiderio di Padre Beniamino….far nascere una comunità sostenendo i più bisognosi e coloro che un motivo o per un’altro sono costretti a cambiare paese o semplice quartiere.

“E’ bello sognare i sogni degl’altri…” una frase che spesso ripeteva Padre Ben, perchè proprio attraverso ciò che desidera l’altro si riesce a capire fino in fondo il bene che è preparato per lui scoprendo cosi la propria missione.